Omaggio a don Gino Onofri

“Si può misurare il valore di una persona dalla quantità di buoni ricordi che lascia in chi l’ha conosciuto? Non ne sono sicuro, ma quello che don Gino è stato e ha saputo insegnare è rimasto piacevolmente impresso in così tante persone da lasciare veramente sorpresi, malgrado o forse proprio per merito della sua indole schiva, accompagnata ad una grande competenza musicale e ad una profonda umanità”.
E’ Andrea Treggia a parlare, uno dei fondatori del Coro e Orchestra Soli Deo Gloria, gruppo che ha deciso di ricordare la figura di questo sacerdote, scomparso il 1 aprile 1985 all’età di 64 anni per una grave malattia.
Don Gino Onofri fu cappellano a S. Pietro in casale e a S. Maria della Pietà, poi parroco a Sabbiuno di Monte e a Pontecchio Marconi.
Si era diplomato in Organo, Pianoforte e Composizione presso il Conservatorio G. B. Martini di Bologna, dove in seguito aveva ricevuto la cattedra di Lettura della Partitura, ed è stato Mansionario e organista della Metropolitana di S. Pietro dal 1965 fino alla morte. Dal 1970 ha ricoperto l’incarico di Segretario della Commissione Diocesana per la Musica Sacra e fino al 1972 ha insegnato Religione nelle Scuole Medie e poi negli Istituti Magistrali di Bologna. Il 25 luglio 1965 il Card. Lercaro lo aveva nominato Canonico Onorario della Collegiata di S. Maria Maggiore in San Bartolomeo.
“Don Gino amava profondamente sia la liturgia che la musica: primo in Bologna fondò una scuola nella quale insegnava a suonare l’organo in modo appropriato ed artisticamente elevato, dando anche i criteri per la scelta dei canti, secondo il magistero della Chiesa. E’ lì che molti di coloro che guidano ancora i nostri cori parrocchiali l’hanno conosciuto e ne hanno apprezzato le doti di sacerdote, musicista e uomo”.

Il gruppo di amici di don Gino che ha proposto l'iniziativa è ancora alla ricerca di materiale che lo riguardi, e soprattutto sta cercando di ritrovare la musica scritta dal Maestro, che dopo la sua morte è probabilmente passata per varie mani e della quale non si è trovata traccia.
Invitiamo tutti coloro che volessero lasciare una testimonianza su Don Gino o che avessero tra i propri ricordi qualche sua partitura a contattarci perché è nostra intenzione ingrandire il volume di testimonianze ed eventualmente curare l'esecuzione di nuove partiture.

Richiedi il libro dedicato a don Gino Onofri


Privacy Copyright © 2005-2020 - Annalisa Massa & Andrea Treggia